Laboratorio segreto a Zurigo, Apple “ruba” esperti a Google

Nel cuore di Zurigo, si sta svolgendo una trasformazione senza precedenti. #Apple, nota per la sua prudenza nel campo delle nuove tecnologie, sembra finalmente aver abbracciato pienamente il potenziale dell’Intelligenza Artificiale, colmando rapidamente il divario con i concorrenti del settore. Le ultime mosse dell’azienda suggeriscono l’imminente introduzione di funzionalità AI di ultima generazione sui prossimi sistemi operativi e dispositivi. Secondo quanto riportato dal Financial Times, Apple ha reclutato numerosi esperti in #AI, provenienti in gran parte da Google, per creare un vero e proprio “laboratorio segreto” nel cuore di Zurigo. Questa sede ospita un team dedicato allo sviluppo di nuovi

Intelligenza Artificiale al Servizio dell’Editoria: la partnership con Vivere

L’integrazione dell’#intelligenzaartificiale nel settore dell’#editoria sta rivoluzionando il modo in cui le informazioni vengono concepite e distribuite, rappresentando un passo significativo nel costante adattamento delle industrie alla tecnologia moderna. Un esempio tangibile di questa trasformazione è la partnership rafforzata tra #Sigmar e Michele Pinto, editore del rinomato #networkVivere. Il network, che registra oltre 47 milioni di visite annuali, comprende siti di rilievo come VivereSenigallia e VivereAncona, oltre a più di 200 quotidiani sparsi in tutta Italia. Sigmar, da tempo partner tecnologico del gruppo Vivere, ha recentemente rafforzato l’impegnato nell’ottimizzazione delle piattaforme e nella gestione delle migliorie tecniche per sostenere il

L’Impatto dell’AI nel marketing digitale

Nel settore del #marketingdigitale, il 2024 sarà testimone di una rivoluzione determinata dall’introduzione dell’#intelligenzaartificiale (AI). Da strumento emergente a tecnologia fondamentale, l’#AI sta attualmente rivoluzionando il panorama del marketing. La società di martech, Traction, ha individuato alcune aree chiave per l’applicazione dell’AI, risultato di un’analisi delle richieste pervenute negli ultimi 3 mesi da un campione rappresentativo di oltre 50 clienti che utilizzano la sua piattaforma proprietaria. Immaginatevi in un supermercato virtuale, ovvero un negozio online, dove state riempiendo il vostro carrello con prodotti che vi interessano. Se decidete improvvisamente di non procedere all’acquisto e lasciate il sito, abbandonando il carrello

La qualità dei contenuti AI come fattore di ranking Google

#IA #EEAT #RANKING #ContentIsKing Come definiamo  la qualità dei contenuti AI rispetto al ranking Google? E cosa significa questo per i creatori di contenuti online? L’intelligenza artificiale ha cambiato il modo in cui Google e altri motori di ricerca valutano e classificano i contenuti (ranking). 1. Rilevanza e contenuti di valore La rilevanza è il pilastro per la qualità dei contenuti. Google cerca di presentare agli utenti risultati di ricerca che siano direttamente collegati alle loro query. Ciò significa che i contenuti dovrebbero essere pertinenti e offrire valore agli utenti. Un articolo o una pagina web di alta qualità dovrebbe

Oltre la criptovaluta: nuovi modelli futuri per internet

  Dal rapporto McKinsey Technology Trends Outlook 2023 una panoramica sul potenziale tecnologico a disposizione.  Dopo un 2022 turbolento per gli investimenti tecnologici, il 2023, con l’Intelligenza Artificiale Generativa, somiglia ad un rinascimento tecnologico, ma è solo uno dei molti sviluppi che potrebbero plasmare un futuro di crescita sostenibile e inclusiva, affrontando al contempo complessi problemi globali. L’analisi McKinsey utilizza misure quantitative di interesse, innovazione e investimento per valutare le tendenze delle tecnologie, le incertezze e le dinamiche di domanda e offerta di mercato. Le opportunità offerte dalle innovazioni digitali di ultima generazione, come l’IA e la blockchain per  aziende

La filigrana che protegge le immagini dalle scansioni dell’IA

#dirittodautore #mist #filigranaperIA Fin dal loro esordio, strumenti avanzati come Stable Diffusion e Midjourney, che sfruttano l’IA per generare opere visive sorprendenti, apprendendo dai dati disponibili online, hanno suscitato preoccupazioni legate al copyright. Gli artisti temono che l’IA possa ispirarsi alle loro opere senza restrizioni, mettendo a rischio il lavoro di migliaia di creatori di illustrazioni e immagini. Mist potrebbe essere la soluzione: l’innovativo strumento sviluppato da un team di ricerca presso l’Università Jiao Tong di Shanghai e destinato a rivoluzionare la protezione dell’arte digitale. Il suo metodo di difesa consiste nell’applicare una filigrana invisibile alle immagini, ostacolando così l’apprendimento