Tutto quello che dovete sapere sul Funnel Marketing

Se gestite anche l’aspetto marketing della vostra azienda sicuramente avrete sentito parlare del Funnel. No, non è una specie di supercazzola, si tratta infatti di un sistema utile a scoprire i comportamenti degli utenti e che vi permetterà di intercettare i loro bisogni.

Cosa è il Funnel?

Il significato letterale di questo termine anglosassone è “imbuto”. Il Funnel Marketing in qualche modo riprende la forma del noto oggetto casalingo rovesciandolo, suddividendo il percorso effettuato dal cliente in ogni singolo passaggio, dal processo di informazione all’acquisto finale. Lo scopo di apprendere questo percorso è riservato a quelle imprese che vogliono proporre i loro prodotti/servizi proprio nel momento in cui l’utente è intenzionato all’acquisto.

L’evoluzione del Marketing

Prima dell’era di Internet, i sistemi tradizionali di marketing, si affidavano al cosiddetto modello one-to-many, strumento tipico della comunicazione di massa. Difatti, fino al termine degli anni ‘90 ed in alcuni casi anche oggi, i potenziali clienti vengono intercettati attraverso pubblicità su Radio, TV e giornali. Il pubblico a cui si rivolge tale metodo è talmente ampio che corrisponde a sparare tra la folla, proprio per questo motivo l’approccio in questione veniva chiamato Bullet Theory.

Attraverso l’evoluzione della tecnologia e la conseguente frammentazione dei media, anche il comportamento di acquisto del consumatore è cambiato. Infatti, da utente passivo si è trasformato in utilizzatore proattivo, diventando esso stesso promoter dell'azienda attraverso la condivisione su canali sociali (Facebook, Twitter, Instagram, ecc.).

Questa nuova tipologia di Marketing segue la Customer Journey, quest’ultima, identifica il percorso effettuato in via informatica di un cliente, che da lead (vedi l’articolo relativo alla lead generation) si trasforma in un cliente vero e proprio.

Le Fasi del Funnel perfetto

L’iter del cliente viene suddiviso in questi semplici step:

Consapevolezza

In questo passaggio è di fondamentale importanza comprendere da dove viene il traffico alla nostra pagina web e quali pagine sono più visitate di altre.

Considerazione

Ormai è chiaro che l’utente ha bisogno di acquistare quel determinato prodotto/servizio, ma cosa lo spinge ad acquistare da voi e non da Amazon? Uno sconto magari?

Preferenza

Ogni singolo utente ha esigenze diverse, dovrete essere rintracciabili (Chat via WhatsApp o Facebook) e rispondere nel modo migliore a tutte le richieste. Questo tipo di coccola, farà capire all’utente che tenete alla sua esperienza e non siete meri venditori.

Azione

Come arrivare alla finalizzazione dell’acquisto? Dobbiamo comprendere una serie di aspetti essenziali, per “pensare” come il nostro potenziale cliente, dobbiamo seguire le tracce che lascia in rete, come? Studiando meticolosamente i sistemi di analisi come Google Ads e Analytics e correggendo il tiro nel caso la nostra azione continui a sparare nel mucchio.

Fidelizzazione

Bene! Avete venduto il vostro prodotto, ma non finisce qui. Infatti, se volete far si che il cliente continui ad acquistare da voi o consigli ad amici e parenti i vostri prodotti/servizi, dovrete continuare a mantenere i contatti, magari attraverso delle newsletter, sconti anticipati, e tutti quei passaggi che facciano sentire l’utente speciale e non una pecora facente parte di un immenso ed indefinito gregge.

Se avete trovato utile questo breve articolo e volete approfondire l’argomento, ricordatevi che noi di SIGMAR siamo sempre disponibili per parlare assieme a voi dei vantaggi offerti dal Web Marketing

Continua a leggere:

Laboratorio segreto a Zurigo, Apple “ruba” esperti a Google

Nel cuore di Zurigo, si sta svolgendo una trasformazione senza precedenti. #Apple, nota per la sua prudenza nel campo delle nuove tecnologie, sembra finalmente aver abbracciato pienamente il potenziale dell’Intelligenza Artificiale, colmando rapidamente il divario con i concorrenti del settore. Le ultime mosse dell’azienda suggeriscono l’imminente introduzione di funzionalità AI di ultima generazione sui prossimi sistemi operativi e dispositivi. Secondo quanto riportato dal Financial Times, Apple ha reclutato numerosi esperti in #AI, provenienti in gran parte da Google, per creare un vero e proprio “laboratorio segreto” nel cuore di Zurigo. Questa sede ospita un team dedicato allo sviluppo di nuovi

Leggi Tutto »

Il parere dell’EDPB sui modelli di consenso a pagamento

Durante l’ultima riunione plenaria, l’#EDPB (Europea Data Protection Board) ha emesso un parere in risposta a una richiesta presentata dalle autorità olandesi, norvegesi e di Amburgo per la protezione dei dati, conformemente all’articolo 64, paragrafo 2, del Regolamento Generale sulla #ProtezionedeiDati (#RGPD). Tale parere verte sulla validità del consenso al trattamento dei dati personali per scopi pubblicitari comportamentali nell’ambito dei modelli di #consensoapagamento adottati dalle principali piattaforme online. Il presidente dell’EDPB, Anu Talus, ha dichiarato: “Le piattaforme online dovrebbero offrire agli utenti una reale possibilità di scelta quando adottano modelli di “consenso a pagamento”. Attualmente, tali modelli spingono le persone

Leggi Tutto »

Innovazione tecnologica e creatività. Piani strategici per plasmare il futuro del Made in Italy

La Giornata nazionale dell’Eccellenza Italiana, istituita il 15 aprile dal Ministero dell’Innovazione per celebrare la creatività, la forza di ingegno e l’elevata qualità dei prodotti italiani, ha rappresentato un’importante occasione per riflettere sulle caratteristiche fondamentali del modello di #innovazione #madeinItaly e sui valori, principi e approcci manageriali che possono guidare in modo ottimale i processi innovativi anche in futuro. Di fronte alle immense opportunità offerte dalle frontiere della scienza e della #tecnologia, il modello italiano per l’innovazione ha sempre più bisogno di esplorare nuovi legami, nuove tecniche e nuovi sistemi organizzativi. Luca De Biase ha delineato le caratteristiche distintive dell’innovazione

Leggi Tutto »

Chrome potenzia la barra degli indirizzi con tecnologia avanzata: introduzione del machine learning

Google ha recentemente annunciato l’introduzione di avanzati #algoritmi di #intelligenzaartificiale nella sua ultima versione di #Chromedesktop, la M124, con l’obiettivo di potenziare la sua iconica barra degli indirizzi, nota anche come #omnibox. Questo aggiornamento rappresenta un passo significativo nel costante sforzo dell’azienda per migliorare l’esperienza di navigazione web dei suoi utenti. La barra degli indirizzi di Chrome è da tempo un compagno affidabile per chiunque la utilizzi regolarmente, offrendo un vasto ventaglio di funzionalità che semplificano e velocizzano la ricerca sul web. Oltre a consentire l’accesso rapido agli indirizzi web, essa permette di richiamare pagine da altre schede o dai

Leggi Tutto »

Vuoi un riferimento unico per la digitalizzazione della tua azienda?