WhatsApp Business, ecco come può aiutare la tua realtà aziendale

WhatsApp, per chi non sapesse di che stiamo parlando, è una applicazione mobile dedicata alla messaggistica istantanea creata nel lontano 2009, e proprietà di Facebook dal 2014 a causa del suo enorme successo. L’idea di fondo è geniale, in quanto grazie al proprio numero di telefono e ad una connessione internet è possibile parlare con qualunque persona, scambiandosi messaggi (anche audio-video) e telefonarsi.

L’app era stata creata esclusivamente per mettere in contatto solo le persone, quindi, le aziende per un po’ di tempo sono rimaste fuori dai radar, ma l’azienda di Menlo Park ha annunciato nel 2017 la creazione di WhatsApp Business, uno strumento in grado di far comunicare, con la semplicità tipica dell’applicazione, anche venditori e clienti.

Qui di seguito, vi illustreremo come funziona questa variante dell’applicazione e quali novità sono state recentemente introdotte.

Come parlare ad un amico

Oggi, come ben sappiamo, il cliente è alla ricerca di quel rapporto con il venditore di una volta, simile a quello che avevano i nostri nonni con i rivenditori locali. In poche parole, desiderano creare un rapporto personale con chi vende loro prodotti/servizi. Ed ogni venditore che abbia come scopo la fidelizzazione del cliente sa bene che la comunicazione diretta e personalizzata è una carta decisamente vincente.

La stessa WhatsApp Inc. ricorda alle altre aziende che:

– I clienti non amano essere messi in attesa o trasferiti da un operatore all'altro durante le chiamate al servizio clienti e vogliono avere la certezza che i loro messaggi vengano letti da qualcuno.

– La pandemia che stiamo vivendo ha dimostrato chiaramente che le aziende hanno bisogno di metodi alternativi per interagire con i clienti e concludere le vendite in modo veloce ed efficiente. WhatsApp si è rivelata una risorsa utile ed efficace, e ogni giorno oltre 175 milioni di persone inviano messaggi proprio ad account WhatsApp Business.

– I clienti preferiscono inviare un messaggio alle attività per ottenere assistenza e sono più propensi a completare l'ordine quando questa opzione è disponibile.

Acquisti, è tutto più semplice con un click

Ciascuna attività ha esigenze diverse e deve riuscire ad integrare tutti gli strumenti a disposizione. Per questo motivo è stata lanciata una nuova funzionalità che aiuti il cliente ad acquistare il prodotto/servizio desiderato e che si interfacci con le vostre soluzioni di vendita. Questo approccio può sicuramente aiutare le aziende di piccole dimensioni che stanno pensando di affacciarsi al mondo digitale.

Popolarità

Oggi, una grandissima parte dei possessori di smartphone utilizza WhatsApp, quindi, potrete offrire al cliente la possibilità di interagire con voi attraverso una piattaforma che conosce bene. L’utente moderno difatti si è impigrito e preferisce acquistare attraverso metodi che già conosce. Infatti, nonostante siano utilizzatissime anche piattaforme come Telegram ed Instagram, la base installata di queste è inferiore, ma sopratutto dedicata ad un’utenza più giovane e smanettona. Quindi tenete sempre presente questo mantra: Minori sono i clic (o tap), maggiori sono le opportunità di vendita.

Chi sono?

Generalmente per cercare informazioni su di una azienda dobbiamo andare su Google e cominciare a sfornare query di ricerca più o meno specifiche. WhatsApp Business ha facilitato anche questo compito, ogni pagina contiene informazioni sull’azienda (indirizzo, contatti, mail, ecc.) e sui prodotti/servizi che offre.

Gratis!

Se sei un’azienda ed in questi tempi difficili non riesci ad investire in prodotti che offrono risultati migliori e più consistenti, WhatsApp Business potrebbe essere la scelta ideale. Difatti, l’applicazione di messaggistica istantanea è totalmente gratuita, a parte alcuni servizi suppletivi non di primaria importanza per la vostra realtà.

Statistiche che passione

Proprio come la versione originale, la parte Business vi permette di controllare messaggi inviati e letti. Inoltre, una sezione vi permette di analizzare i dati relativi alla messaggistica, quantificando i messaggi inviati e quelli letti.

Speriamo che questo breve approfondimento riguardante WhatsApp Business via sia stato d’aiuto. In ogni caso, se avete dubbi o volete migliorare la vostra presenza sul Web, il team di SIGMAR è a vostra completa disposizione.

Continua a leggere:

Corsa ai servizi mobili, la rivoluzione promessa dalle reti 6G

Ormai è chiaro che la tanto attesa rivoluzione annunciata dalle reti #5G stia ancora aspettando di manifestare appieno i suoi frutti. Sebbene lo sviluppo delle infrastrutture stia procedendo, gli operatori si concentrano ora sull’ottimizzazione del processo di implementazione su vasta scala. Tuttavia, in un ambito parallelo, l’industria delle telecomunicazioni sta da tempo plasmando il futuro, dedicandosi alla definizione della tecnologia destinata a modellare i sistemi di trasmissione dati, le applicazioni in mobilità e i servizi di connettività della prossima era digitale: il #6G. Le specifiche delle reti di sesta generazione sono attualmente in fase di sviluppo da parte del #3GPP,

Leggi Tutto »

Intelligenza Artificiale al Servizio dell’Editoria: la partnership con Vivere

L’integrazione dell’#intelligenzaartificiale nel settore dell’#editoria sta rivoluzionando il modo in cui le informazioni vengono concepite e distribuite, rappresentando un passo significativo nel costante adattamento delle industrie alla tecnologia moderna. Un esempio tangibile di questa trasformazione è la partnership rafforzata tra #Sigmar e Michele Pinto, editore del rinomato #networkVivere. Il network, che registra oltre 47 milioni di visite annuali, comprende siti di rilievo come VivereSenigallia e VivereAncona, oltre a più di 200 quotidiani sparsi in tutta Italia. Sigmar, da tempo partner tecnologico del gruppo Vivere, ha recentemente rafforzato l’impegnato nell’ottimizzazione delle piattaforme e nella gestione delle migliorie tecniche per sostenere il

Leggi Tutto »

OpenAI, Nvidia e Amazon investono in Robot umanoidi

Dopo il trionfo di Dall-E e #ChatGPT, #OpenAI mira al prossimo traguardo: sviluppare nuovi modelli di intelligenza artificiale per far operare #robotumanoidi parlanti e introdurli rapidamente sul mercato. Per realizzare questo ambizioso obiettivo, la compagnia, guidata da Sam Altman, ha stretto una collaborazione con Figure AI, una startup impegnata nella creazione dei primi robot umanoidi accessibili al pubblico. Secondo quanto riferisce Business Insider, l’accordo tra OpenAI e #FigureAI mira ad “accelerare le tempistiche commerciali di Figure”, potenziando la capacità dei suoi robot di interagire con gli esseri umani, elaborare informazioni e rispondere ai comandi. Questo sarà possibile attraverso l’utilizzo delle

Leggi Tutto »

Vuoi un riferimento unico per la digitalizzazione della tua azienda?