Incentivi regionali per ecommerce nel settore agricolo

Il terribile periodo che stiamo attraversando ha rallentato o bloccato molti comparti produttivi, e solo ora con la cosiddetta “Fase 2” si sta pensando concretamente una ripartenza. Tutti i settori sono stati colpiti più o meno duramente, e sicuramente sono in programma interventi per tutti i settori produttivi. Oggi però, concentriamo la nostra attenzione sul settore agricolo, e su tutte quelle attività che con la loro produzione migliorano lo sviluppo del paese.

Beneficiari

I soggetti che possono presentare domanda di sostegno ed ottenere i relativi aiuti economici rientrano nelle seguenti categorie:

Imprenditori Agricoli (art. 2135 del C.C);

Gruppi di imprese agricole associate (unione di 3 o più imprese associate sotto forma di ATI o ATS);

Gruppi aggregati di imprese agricole (gruppi di 3 o più imprese vincolate da un accordo registrato).

Al momento della presentazione di domanda, il progetto deve contenere le seguenti caratteristiche:

Vendita a domicilio di uno o più prodotti appartenenti a questi settori(ortofrutta, carni, lattiero-caseario, florovivaistico, vitivinicolo, olivicolo, cerealicolo/proteaginose e miele);

Prevedere una spesa per valore corrispondente ad un contributo totale pari o superiore a 5mila euro e fino ad un massimo 20mila euro, aumentato a 50mila nel caso di gruppi di imprese associate o aggregate;

Prevedere interventi finalizzati alla vendita a domicilio di prodotti aziendali agricoli e/o trasformati.

Spese Ammissibili

Investimenti Produttivi:

Cella frigo proporzionata alle esigenze produttive dell’azienda per la vendita a domicilio, compresi lo stoccaggio di prodotti acquistati da aziende agricole terze per una quota inferiore al 50%;

Allestimento dei locali destinati a magazzino, necessario a lavorare e confezionare le produzioni pronte per la vendita a domicilio;

Acquisto di attrezzature utili al confezionamento, compreso tutto il materiale utile al packaging e all’imballaggi;

Acquisto di attrezzatura di natura informatica (hardware e software) destinata alla acquisizione e gestione di ordini. Sono incluse nelle spese ammissibili, anche tutti gli investimenti effettuati per creare siti web e/o applicazioni mobili per e-commerce aziendali utili alla vendita a domicilio.

Acquisto di strumentazione necessaria all’emissione di documentazione fiscale e per il pagamento elettronico.

Interventi di Gestione:

Costi per noleggio, affitti o leasing di mezzi con portata massima di 3,5 tonnellate (Ciclomotori, Furgoni, Autocarri, ecc.) anche refrigerati o isotermici, rapportati alle effettive esigenze aziendali di vendita a domicilio. Sono esclusi dal finanziamento tutti i veicoli appartenenti alla categoria dei fuoristrada, anche se immatricolate come autocarro;

Costo complessivo per l’assunzione di nuova manodopera;

Acquisto di dispositivi di protezione individuale (mascherine, tute, guanti, ecc.);

Costo di abbonamento a corrieri espresso;

Costo per la fidejussione stipulata per l’erogazione anticipata dell’80% della somma richiesta.

Interventi di informazione:

Attività informativa e di sensibilizzazione attraverso la gestione di siti web e canali social;

Realizzazione di materiale divulgativo, come brochure ed opuscoli.

Al fine di verificare il rispetto delle caratteristiche, si verificherà la data derivante da:

i DDT o fatture di accompagnamento in caso dell’acquisto di macchinari e/o attrezzature;

Periodo di assunzione dei nuovi dipendenti a patto che sia successiva alla Legge Regionale n.13 del 10 aprile 2020.

Entità dell’agevolazione

Investimenti: 60% dei costi ritenuti ammissibili nel rispetto delle regole stabilite, nel caso del settore florovivaistico, la percentuale verrà aumentata al 70%.

Costi di gestione: 70% dei costi ritenuti ammissibili nel rispetto delle regole stabilite, nel caso del settore florovivaistico, la percentuale verrà aumentata all’80%;

Informazione e promozione: 80% dei costi ritenuti ammissibili nel rispetto delle regole stabilite.

 

Presentare le domande entro e non oltre il prossimo 30 giugno.

 

Ricordate che il team di SIGMAR è a vostra disposizione per la creazione di siti web, portali e-commerce, app, ecc.

 

Continua a leggere:

Corsa ai servizi mobili, la rivoluzione promessa dalle reti 6G

Ormai è chiaro che la tanto attesa rivoluzione annunciata dalle reti #5G stia ancora aspettando di manifestare appieno i suoi frutti. Sebbene lo sviluppo delle infrastrutture stia procedendo, gli operatori si concentrano ora sull’ottimizzazione del processo di implementazione su vasta scala. Tuttavia, in un ambito parallelo, l’industria delle telecomunicazioni sta da tempo plasmando il futuro, dedicandosi alla definizione della tecnologia destinata a modellare i sistemi di trasmissione dati, le applicazioni in mobilità e i servizi di connettività della prossima era digitale: il #6G. Le specifiche delle reti di sesta generazione sono attualmente in fase di sviluppo da parte del #3GPP,

Leggi Tutto »

Intelligenza Artificiale al Servizio dell’Editoria: la partnership con Vivere

L’integrazione dell’#intelligenzaartificiale nel settore dell’#editoria sta rivoluzionando il modo in cui le informazioni vengono concepite e distribuite, rappresentando un passo significativo nel costante adattamento delle industrie alla tecnologia moderna. Un esempio tangibile di questa trasformazione è la partnership rafforzata tra #Sigmar e Michele Pinto, editore del rinomato #networkVivere. Il network, che registra oltre 47 milioni di visite annuali, comprende siti di rilievo come VivereSenigallia e VivereAncona, oltre a più di 200 quotidiani sparsi in tutta Italia. Sigmar, da tempo partner tecnologico del gruppo Vivere, ha recentemente rafforzato l’impegnato nell’ottimizzazione delle piattaforme e nella gestione delle migliorie tecniche per sostenere il

Leggi Tutto »

OpenAI, Nvidia e Amazon investono in Robot umanoidi

Dopo il trionfo di Dall-E e #ChatGPT, #OpenAI mira al prossimo traguardo: sviluppare nuovi modelli di intelligenza artificiale per far operare #robotumanoidi parlanti e introdurli rapidamente sul mercato. Per realizzare questo ambizioso obiettivo, la compagnia, guidata da Sam Altman, ha stretto una collaborazione con Figure AI, una startup impegnata nella creazione dei primi robot umanoidi accessibili al pubblico. Secondo quanto riferisce Business Insider, l’accordo tra OpenAI e #FigureAI mira ad “accelerare le tempistiche commerciali di Figure”, potenziando la capacità dei suoi robot di interagire con gli esseri umani, elaborare informazioni e rispondere ai comandi. Questo sarà possibile attraverso l’utilizzo delle

Leggi Tutto »

Vuoi un riferimento unico per la digitalizzazione della tua azienda?