Tutto quello che dovete sapere sul Funnel Marketing

Tutto quello che dovete sapere sul Funnel Marketing

Se gestite anche l’aspetto marketing della vostra azienda sicuramente avrete sentito parlare del Funnel. No, non è una specie di supercazzola, si tratta infatti di un sistema utile a scoprire i comportamenti degli utenti e che vi permetterà di intercettare i loro bisogni.

Cosa è il Funnel?

Il significato letterale di questo termine anglosassone è “imbuto”. Il Funnel Marketing in qualche modo riprende la forma del noto oggetto casalingo rovesciandolo, suddividendo il percorso effettuato dal cliente in ogni singolo passaggio, dal processo di informazione all’acquisto finale. Lo scopo di apprendere questo percorso è riservato a quelle imprese che vogliono proporre i loro prodotti/servizi proprio nel momento in cui l’utente è intenzionato all’acquisto.

L’evoluzione del Marketing

Prima dell’era di Internet, i sistemi tradizionali di marketing, si affidavano al cosiddetto modello one-to-many, strumento tipico della comunicazione di massa. Difatti, fino al termine degli anni ‘90 ed in alcuni casi anche oggi, i potenziali clienti vengono intercettati attraverso pubblicità su Radio, TV e giornali. Il pubblico a cui si rivolge tale metodo è talmente ampio che corrisponde a sparare tra la folla, proprio per questo motivo l’approccio in questione veniva chiamato Bullet Theory.

Attraverso l’evoluzione della tecnologia e la conseguente frammentazione dei media, anche il comportamento di acquisto del consumatore è cambiato. Infatti, da utente passivo si è trasformato in utilizzatore proattivo, diventando esso stesso promoter dell'azienda attraverso la condivisione su canali sociali (Facebook, Twitter, Instagram, ecc.).

Questa nuova tipologia di Marketing segue la Customer Journey, quest’ultima, identifica il percorso effettuato in via informatica di un cliente, che da lead (vedi l’articolo relativo alla lead generation) si trasforma in un cliente vero e proprio.

Le Fasi del Funnel perfetto

L’iter del cliente viene suddiviso in questi semplici step:

Consapevolezza

In questo passaggio è di fondamentale importanza comprendere da dove viene il traffico alla nostra pagina web e quali pagine sono più visitate di altre.

Considerazione

Ormai è chiaro che l’utente ha bisogno di acquistare quel determinato prodotto/servizio, ma cosa lo spinge ad acquistare da voi e non da Amazon? Uno sconto magari?

Preferenza

Ogni singolo utente ha esigenze diverse, dovrete essere rintracciabili (Chat via WhatsApp o Facebook) e rispondere nel modo migliore a tutte le richieste. Questo tipo di coccola, farà capire all’utente che tenete alla sua esperienza e non siete meri venditori.

Azione

Come arrivare alla finalizzazione dell’acquisto? Dobbiamo comprendere una serie di aspetti essenziali, per “pensare” come il nostro potenziale cliente, dobbiamo seguire le tracce che lascia in rete, come? Studiando meticolosamente i sistemi di analisi come Google Ads e Analytics e correggendo il tiro nel caso la nostra azione continui a sparare nel mucchio.

Fidelizzazione

Bene! Avete venduto il vostro prodotto, ma non finisce qui. Infatti, se volete far si che il cliente continui ad acquistare da voi o consigli ad amici e parenti i vostri prodotti/servizi, dovrete continuare a mantenere i contatti, magari attraverso delle newsletter, sconti anticipati, e tutti quei passaggi che facciano sentire l’utente speciale e non una pecora facente parte di un immenso ed indefinito gregge.

Se avete trovato utile questo breve articolo e volete approfondire l’argomento, ricordatevi che noi di SIGMAR siamo sempre disponibili per parlare assieme a voi dei vantaggi offerti dal Web Marketing

Torna al Blog

Vuoi saperne di più?

Chiedilo ai nostri clienti

Possiamo aiutarti?

Richiedi un preventivo