Intelligenza artificiale e bitcoin: una prospettiva coinvolgente

#IA #Bitcoin #singularityDAO #girolamo

Se all’apparenza Intelligenza artificiale e Bitcoin sembrano distanti, la prima ha il potenziale di trasformare il mondo delle criptovalute e viceversa.

Le enormi quantità di informazioni generate dai bitcoin avevano bisogno dell’IA per essere analizzate. Dall’analisi della blockchain ai mercati delle criptovalute, l’IA è in grado di:

  • rivelare tendenze di mercato
  • individuare schemi di truffa
  • fornire previsioni basate su dati storici.

Le reti neurali, per esempio, offrono previsioni utili per gli investitori circa i movimenti dei prezzi del bitcoin. Questi modelli considerano variabili come:

  • volumi di trading
  • notizie economiche globali
  • sentiment degli investitori sui social media.

L’IA ha rivoluzionato anche il trading algoritmico nel settore delle criptovalute. I bot basati su IA possono eseguire operazioni in modo rapido ed efficiente, adattandosi alle fluttuazioni dei prezzi, operando 24/7 secondo strategie personalizzate.

L’utilizzo dei bot di trading richiede cautela, la sicurezza è cruciale nelle criptovalute, e l’IA può svolgere un ruolo chiave nella prevenzione delle frodi. Gli algoritmi basati su IA individuano comportamenti sospetti, proteggendo utenti e transazioni.

SingularityDAO, la piattaforma di lancio di riferimento per i progetti di Intelligenza Artificiale a livello globale, ha annunciato:

  • la conclusione con successo di quattro lanci di token, tutti classificati tra le prime 100 raccolte fondi più importanti del 2023
  • ulteriori lanci entro il 2024, anticipando un aumento significativo della domanda dei suoi servizi in risposta al boom dei progetti di IA.

Segnaliamo, in particolare, Girolamo, che prende il nome da Girolamo Cardano, uno dei matematici più influenti del Rinascimento. Si tratta di una nuova opzione al diffuso chatbot di intelligenza artificiale (AI) ChatGPT recentemente implementata sulla blockchain di Cardano (ADA).

Mario Casiraghi, cofondatore di SingularityDAO:

“Il mercato inizia a comprendere che per realizzare gli ideali utopici di blockchain e IA, e correggere gli squilibri di potere e ricchezza nella società, dobbiamo apportare cambiamenti significativi.Ciò implica utilizzare l’ia per creare strumenti di trading accessibili a tutti e decentralizzare lo sviluppo dell’ia attraverso la blockchain, garantendo che tutti abbiano voce in capitolo nel futuro, non solo le big tech.”

Continua a leggere:

Sapevi che esiste l’inquinamento digitale? Ecco qualche informazione

L’inquinamento digitale è una realtà spesso ignorata, ma le nostre attività online quotidiane contribuiscono significativamente a questo fenomeno. Ogni volta che navighiamo su #internet o utilizziamo #servizidistreaming, come guardare video o ascoltare musica, generiamo una quantità enorme di dati che devono essere trasferiti e memorizzati nei data center. Questi processi richiedono #energia e #risorse considerevoli. Ad esempio, la visione di video online è una delle attività più dispendiose in termini di #consumo di banda e energia. Servizi popolari come Netflix, YouTube e altre piattaforme di streaming utilizzano una quantità significativa di energia per funzionare. I data center che supportano queste

Leggi Tutto »

Le aziende non potranno più chattare coi clienti tramite App e servizi Google come Maps e Search

A breve non sarà più possibile contattare le aziende tramite #chat usando #App e servizi #Google come #Maps e il motore di ricerca. Il colosso tecnologico di Mountain View ha annunciato di recente la #chiusura del #software #BusinessMessages. Questo servizio verrà definitivamente disattivato nel mese di luglio, con una portata che coinvolgerà utenti e aziende a livello globale. Le notifiche via email sono già state inviate alle imprese interessate, incluse quelle in Italia. Google Business Messages era un servizio a partecipazione volontaria, conosciuto anche come “opt-in”. Questo significava che le aziende potevano scegliere di attivare questa funzionalità, che aggiungeva un

Leggi Tutto »

Approvata l’AI Act, la prima normativa al mondo che regola l’intelligenza artificiale

L’AI Act rappresenta la prima legge mondiale concepita per #regolamentare l’intelligenza artificiale. Inizialmente si prevedeva che sarebbe entrato in vigore entro un anno o un anno e mezzo dalla sua approvazione, ma ora sappiamo che sarà operativo ufficialmente tra due anni. Questa #normativa si distingue per la classificazione delle intelligenze artificiali in tre categorie di rischio ben definite: La prima categoria comprende le applicazioni che presentano un rischio inaccettabile, come quelle che utilizzano il punteggio sociale, la manipolazione psicologica o la raccolta di dati biometrici, che sono vietate senza eccezioni. La seconda categoria riguarda le applicazioni ad alto rischio, che

Leggi Tutto »

Laboratorio segreto a Zurigo, Apple “ruba” esperti a Google

Nel cuore di Zurigo, si sta svolgendo una trasformazione senza precedenti. #Apple, nota per la sua prudenza nel campo delle nuove tecnologie, sembra finalmente aver abbracciato pienamente il potenziale dell’Intelligenza Artificiale, colmando rapidamente il divario con i concorrenti del settore. Le ultime mosse dell’azienda suggeriscono l’imminente introduzione di funzionalità AI di ultima generazione sui prossimi sistemi operativi e dispositivi. Secondo quanto riportato dal Financial Times, Apple ha reclutato numerosi esperti in #AI, provenienti in gran parte da Google, per creare un vero e proprio “laboratorio segreto” nel cuore di Zurigo. Questa sede ospita un team dedicato allo sviluppo di nuovi

Leggi Tutto »

Vuoi un riferimento unico per la digitalizzazione della tua azienda?